mercoledì 12 settembre 2007

Grillo e il Qualunquismo appoggiato

C'è chi lo appoggia il qualunquismo. Che dire, è legittima anche la spintarella di chi sente aria di populismo e l'appoggia ugualmente. Io non rispondo a Grillo, nè ho aperto un blog per farlo. Saranno tre o quattro i post dedicati direttamente ai suoi temi. Non ho chiesto agli elettori dell'Udeur di scrivergli per protestare o intasare di parole e offese il suo spazio. Non mando mr. Bean dove lui pensa sia logico mandare me. Ricordo solo che in Parlamento ci si arriva in base ai voti che si ricevono. Ed è per questo che il tetto delle due legislature è irreale.

115 commenti:

Elettore Deluso ha detto...

Magari l'aereo pagato da noi cittadini, lo usi per motivi di lavoro e non per andare a vedere il GP di Monza, grazie.

Ancora una goccia e il vaso trabocca.

sarmigezetusa ha detto...

Credo che il senso reale per cui in molti hanno appoggiato V-Day sia stato quello di dare un segnale forte contro una politica sempre più lontana dai cittadini e sempre più ricca di privilegi per gli appartenenti alla "casta."

Io stesso, pur non condividendo minimamente due dei tre punti presentati da Grillo, ho aderito in quanto stanco di un certo modo di fare politica, divenuto purtroppo la prassi nel nostro paese.

Gillo ha detto...

Salve Ministro.
Io sono un Grillino, che tuttavia ha profondo rispetto per le istituzioni, come la maggior parte dei grillini. Grillo e il suo movimento non si prefiggono una rivoluzione, ma cercano solamente di utilizzare al meglio al democrazia che i nostri avi ci hanno lasciato in eredità. Personalmente, credo che nessuno volesse lei, Ministro, come Guardasigilli, tuttavia lei è lì, e noi vogliamo poter protestare. Non contro la figura di Guardasigilli, ma sono contro di lei, che secondo molti elettori non è all'altezza del ruolo. E allo stesso modo la pensiamodi tutti quelli che dell'indulto han votato a favore. Dopodiché siamo persone che sanno riconoscere i propri errori e ci piacerebbe riconoscere che ci siamo sbagliati su di lei, ma, per ora, non possiamo.

Alessandro Sigolo ha detto...

e' qualunquismo fare nomi e cognomi, citare fatti e fare proposte precise?
e poi l'affermazione che "in Parlamento ci si arriva in base ai voti che si ricevono".... ma se con la legge elettorale ora non esistono neanche i candidati!

nonnoulisse ha detto...

Così si fa Ministro. Al comico risponda con la comicità.
L'immagine dei ventisei elettori dell'Udeur che intasano il blog di Grillo è irresistibile!

A. Leone Pietravairano CE ha detto...

Caro Ministro Mastella è vero molti sono tentati dalla brezza del populismo e questo è un pericolo per la democrazia. Ma altrettanto pericoloso, pericoloso tenere in Parlamento persone con condanne definitive. Vallo a spiegare a chi stenta a campare o ad arrivare alla fine del mese che bisogna essere garantisti, o comprendere l'onorevole che per stare a Roma bisogna pagargli il vitto l'alloggio e magari anche la P.... in un famosissimo albergo di via Veneto.

Antonietta Renzi ha detto...

..Lo sà Lei che io, vedova con un figlio, ho un lavoro precario di 300 euro al mese e ci devo campare?!?!
Perchè invece di andare a zonzo sull'aereo presidenziale non mi finanzia un pò?!

Valerio Volpi ha detto...

"Ricordo solo che in Parlamento ci si arriva in base ai voti che si ricevono."
A proposito, signor Ministro, quanti votanti hanno indicato esplicitamente la sua preferenza nelle ultime elezioni ?

alessandro ha detto...

Carissimo senatore, vorrei ricordarlae che lei non e stato votato da NOI poveri sgobboni, ma dal suo partito quindi scriva come stanno realmente le cose, non Vi siete accorti che ormai gli italiani sono stufi.
Distinti saluti
Alessandro

niccolo ha detto...

Scusi Sig. ministro,
perchè non la spiega qui, sul suo blog, la questione del volo di stato al Gran Premio?

Si eviterebbero tutte le intermediazioni dei giornali, no?

Cordiali Saluti

Giuseppe ha detto...

Caro onorevole stimatissimo egregissimo Mastella,sono un libero cittadino stanco di sentirvi litigare come tante galline in un pollaio..ma lo dico a lei,e lo inoltro alla politica italiana in generale..forse non ha ancora realizzato che non centra nulla Grillo con l'8 settembre..nel senso che é la gente che si é rotta le scatole di voi tutti,caro Clemente..io sono meridionale come lei e so diversi aspetti in quel di Ceppaloni..penso che non pubblicherà questo post perché qualsiasi sia l'attacco nei suoi confronti é considerato come un'opera di screditamento nei suoi confronti..ma le voglio porre una domanda...quel che é accaduto non le fa un pò paura?non si rende conto che L'Italia ignorante del "credo in te" non esiste più?esiste invece gente che ha trovato altri canali informativi che danno una controinformazione che vi rappresenta per quello che siete?DEGLI APPROFITTATORI!!esiste gente che non vi vuole più vedere,e siamo in tanti...iniziate a cercare un altro lavoro..perché é arrivata l'era del guadagnarvi da vivere anche per voi..la giacca e la cravatta le riponga nell'armadio...e si tiri su le maniche di quella bella camicia fatta su misura..perché presto o tardi andrà a comprare le magliette al mercato lamentandosi che sono un pò care...
Cordialità

Paolo Brotto ha detto...

Salve Ministro Mastella, Lei ha ragione quando dice che ci si arriva in parlamento in base ai voti percepiti; purtroppo non è il caso di questa legislatura. Sono stati i partiti a decidere a tavolino chi scegliere per la via di Roma. Questo è stato un errore della scorsa legislatura.
Comunque non capisco dove vuole arrivare Grillo, sembra che stia consumando una vendetta verso una fascia di politici. Posso capire anche la gente che va alle sue manifestazioni, ma non si può essere sempre critici verso la politica se non si fa niente per migliorarla personalmente, dalle piccole cose del proprio comune...chi è propositivo deve scendere in campo.
Ministro, io sono un iscritto a Forza Italia, ma mi piace ricordarla, come Ministro, non di questo governo, ma del primo Governo Berlusconi...Era più adatto in quella situazione!
Spero comunque che gli applausi fatti a Berlusconi nel suo convegno a Telese, possono in un vicino futuro unirsi a quelli della CDL.
Nella speranza che questo possa accadere molto presto,
Cordialmente Saluto

Paolo Brotto
Cusinati di Rosà - Vicenza -

Ale ha detto...

Caro clemente l'unica cosa che appare a tutti irreale è che tu, anche in questo periodo in cui si discute di privilegi e sprechi, te ne vai a vedere il gran premio con l'aereo di stato, e poi ci racconti pure che eri in visita ufficiale.

(questo messaggio è privo di insulti e parolacce vediamo se verrà pubblicato)

Favillone ha detto...

Paura eh.....!

Mario Sabadelli ha detto...

Mi scusi, ma Lei che significato da alla parola "qualunquismo"?
Il Vero qualunquismo potrebbe al massimo fare breccia in qualche discorsetto da osteria, ma non ha di certo il potere di radunare centinaia di migliaia di persone nelle piazze in un giorno solo...
Certo che è molto più comodo attaccare le parti più deboli della manifestazione, ma Lei da uomo politico qual'è, non può limitarsi ad etichettare un movimento democratico di tale portata con un termine che oltretutto non ha proprio niente a che fare con la patrecipazione politica alla quale migliaia di persone hanno voluto dimostrare di interessarsi.
Pensare oltretutto che questo sia un movimento DI Grillo o PRO Grillo sarebbe un errore madornale e, francamente, dimostrerebbe da parte Sua una bassa considerazione dei Suoi concittadini.
Grillo ha semplicemente dimostrato che la gente è molto più unita di quello che la politica di oggi vuole far credere, e che quando ha gli strumanti per levarsi in UN coro di dissenso DEMOCRATICO, ha ancora il potere di parsi sentire.
Lei ora può ignorare questa voce, ma così facendo dimostrerà che il vero qualunquismo non è quello sceso in piazza l'8 settembre, ma è quello di tutti i giorni della politica che si disinteressa della gente.

Cordiali saluti,
Mario Sabadelli.

andrea rossi ha detto...

caro ministro,

le scrivo un commento attinente a quanto dice, anche se - temo - tutti i successivi saranno attinenti all'articolo dell'espresso che la riguarda, in merito ad una vicenda che mi appare davvero marginale.

mala tempora se un comico raccoglie i mal di pancia collettivi proponendo l'abolizione dei partiti. l'ultimo che in italia c'è riuscito poi ha governato vent'anni. senza partiti meno che uno, il suo.
Per mandarlo "a casa" ci vollero tre anni di guerra e due di guerra civile e tutto si concluse con la brutta morte sua e di mezzo milione di italiani, fra civili e militari.

brutto affare, brutta atmosfera.

vedo tanta voglia di spaccare tutto a tutti i costi e, convengo con lei che sarebbe interessante sapere chi c'è dietro a tutto questo.

coraggio, a lei e a noi. o quantomeno a me.

andrea rossi
delegato nazionale giovani
associazione partigiani cristiani

Ezio ha detto...

poi vallo a far tagliandare l'airbus che se c'hai paura ad andare in giro non è un problema mio
ciao!

Ezio

Fede ha detto...

Allora esiste davvero il blog di Mastella! Cavolo! Sen. Clemente Mastella sembra San Clemente Mastella, e fa un po' sorridere! Dunque, caro ministro, cerchiamo di essere per un attimo seri. Una volta lessi una sua dichiarazione che mi suonò più o meno così, e che mi fece accapponare la pelle: io penso al bene dell'Udeur, non del Paese, e non sacrifico il mio partito per la salvezza dell'Italia. Forse l'ho colorita troppo, ma sono convinto che il senso fosse questo. Ecco, in questa frase c'è tutto il mio disgusto per la politica e il sistema partitico. Ho quasi trent'anni, sempre votato a sinistra, non troppo, soprattutto per la mia formazione letteraria, ma questo immobilismo della politica mi fa venire il mal di stomaco, e sentire che lei pensa al bene dell'Udeur... al limite lo capisco anche, ma è ovvio che non lo accetto. Mi dispiace non essere più preciso, ma la cosa comunque la lessi sul Corrsera. E poi... lei è sempre in mezzo, come il perro dell'ortolano. Dico in TV, e ha sempre un'idea o una parola su tutto. Ma ci va spesso in Calabria o in Sicilia, dove l'assenza di una qualsiasi giustizia e dello Stato fa quasi piangere?
Mi scusi lo sfogo, ma l'idea che davvero possa leggermi mi ha un po' preso la mano.
Buon lavoro, e scusi ancora
Federico Lenzi

Marco Noè ha detto...

Come mai non ci sono commenti?

Mi sa che non sta ricevendo nulla oltre agli insulti in questi giorni.

Vedere zero commenti al suo post è molto significativo.

salvatore petrucciani ha detto...

Caro Clemente
concordo con te che è facile fare del "polulismo demagogico" su tematiche del genere. Ma la domanda secondo il mio punto di vista è:
Esiste veramente oggi un'etica politica?
ovvero la provocazione di limitare a due legislature l'impegno politico riuscirebbe veramente ad allontanare chi fa il politico per "se stesso" e non per i cittadini dal panorama politico nazionale?.
Personalmente penso che la tua azione politica sia rivolta al benessere dei cittadini più che al mantenimento della poltrona, dello "Status". Ma questo non cambia il fatto che oggi è difficile rispondere concretamente e oggettivamente all'attacco del guitto di turno perchè non si hanno dati oggettivi da opporre alle illazioni.
Vorrei sottolineare che ggi sono a disposizione alcuni efficaci strumenti di misura dell'azione politica e dell'impatto sociale delle scelte politiche. Basti ricordare fra questi il bilancio sociale, il bilancio di mandato, bilancio partecipato, che permettono oggettivamente verso gli stokholder la presentazione della azione politica sia personale che partecipata. Allora mi chiedo, perchè non raccogliere una provocazione "populista" dell'"urlatore del web" e rispondere invece seriamente con proposte oggetive di politica, ma sopratutto di politica etica?
Sarei veramente felice di aprire un contenzioso sul tema sopratutto usando gli stessi strumenti di Grillo, ovvero il blog, per dimostrare che sul web non ci si va solo per fare del vuaierismo, ma anche per "costruire","partecipare" alla realizzazione di progetti politici di interessa sovranazionale.
Con affetto e stima
Salvatore Petrucciani

Melchiade Zingari ha detto...

Ho letto i suoi ultimi interventi, e capisco che gli attacchi di Grillo diretti a Lei possano essere tranquillamente diretti a tutto il Parlamento; soprattutto per quanto riguarda l'indulto. Ma io Le voglio fare una domanda! Perchè quando si tratta di Pacs, dico, gay in generale, magari minaccia le dimissioni e di far cadere il governo, e poi magari è d'accordo con l'indulto?? secondo Lei la società può essere minacciata più da una coppia che si ama, e vuole stare insieme, o da un criminale liberato soltanto grazie all'indulto? E inutile anche farLe degli esempi, la cronaca ne è piena!
Spero di essere stato abbastanza "educato" nello scrivere il mio commento.

Alessandro ha detto...

Grillo pensi pure di mandare Lei dove vuole. ma non lo faccia con gli aerei di Stato, grazie!

Angelo Bruno ha detto...

Cosa intende per populista?

Qualcosa in relazione al tentativo di farsi ben volere dalla maggior parte delle persone a prescindere da quello che si dice...??

aledesimone@hotmail.com ha detto...

Ministro,
sono uno dei giovani che ha partecipato alla manifestazione promossa da Beppe Grillo sabato 8 settembre.
Sono uno dei vostri elettori (centro-sinistra). E' da qualche anno che voto all'estrema sinistra perchè dai politici cattolici (attuali) non mi sento rappresentato.
Ebbene si, sono uno di quelli che dalla stampa viene etichettato come "cattocomunista".
Adesso, con il vostro governo, non mi sento rappresentato più neanche dai politici di estrema sinistra.
Le scrivo solo per dirle che noi giovani (cattolici, comunisti o di qualsiasi altra estrazione ideologica) abbiamo difficoltà a sentirci rappresentati da voi. Siete troppo distanti da noi.
Grillo, attraverso il V-Day, ci ha dato la consapevolezza che impegnandoci le cose possono cambiare.
Da sempre sono impegnato in Azione Cattolica (l'unica tessera che abbia mai fatto) ma sul versante politico l'unica volta è stata quella del V-Day.
A me Gesù ha insegnato che la mia partecipazione alla vita della comunità è fondamentale, per questo sono sceso in piazza sabato 8. Il vostro modo di far politica ci esclude e non possiamo permetterci di lasciare le responsabilità di ognuno (per la costruzione della città) a voi solo perchè dite che è meglio così.
Non ci avete permesso di scegliere chi votare, e non mi venga a dire che è una legge del governo precedente perchè ancora non l'avete cambiata.
Ci sono delle persone condannate che seggono vicino a lei in parlamento e ci vietate di dire che devono andar fuori dai quei luoghi rappresentativi del nostro Stato.
C'è gente che campa una vita seduto in parlamento (io invece sono ancora precario a 30 anni) e dite che è sbagliato chiedergli di andarsene dopo 8 anni.
Perchè non provate ad ascoltarci invece di lanciare anatemi contro quella folla spontanea di sabato 8 settembre?

Adesso la saluto e spero di avere al più presto un suo riscontro.


P.S. Chiedo scusa a chiunque leggerà questo post per gli errori grammaticali e di sintassi... non sono mai stato bravo a scrivere.

Giu_seppe Te_ti ha detto...

Buongiorno,
può spendere un post per spiegare brevemente in cosa consistono le iniziative (di cui ho sentito solo cenni) per la riduzione dei tempi di giudizio e lo snellimento delle pratiche processuali? In che tempi sarebbero realizzabili? Lo ritiene il principale obiettivo del suo ministero?
Grazie

Pietro ha detto...

Onorevole Mastella,
saranno anche i tempi del qualunquismo furente appoggiato da membri interni al governo quelli correnti ma anche Lei non sembra curarsi molto delle conseguenze di certe sue scelte.
La gitarella a Monza con figli e amici con tanto di A319 dell'amico Rutelli che la viene a pigliare sotto casa, e' un bell'aiuto che fornisce alle truppe qualunquiste, non crede?
La prossima volta faccia davvero il superiore: li tiri fuori di tasca sua 20.000 euro, noleggi il piu' spaziale e corrazzato degli aereoplani, lo faccia atterrare sulla Cristoforo Colombo a Roma e lo offra Lei un passaggio a Rutelli in visita di stato da qualche parte.
Sai come ci rimarra' Grillo?
Tanto ... non e' mica una questione di soldi per Lei, no?

Pier Paolo Spadaccini ha detto...

Salve,
lei sostiene: "Ricordo solo che in Parlamento ci si arriva in base ai voti che si ricevono. Ed è per questo che il tetto delle due legislature è irreale.", sarebbe così gentile da argomentare questa frase in temini comprensibili da chiunque?
Dettà così non ha alcun significato...

Luca Bartolini ha detto...

Io fossi in lei mi vergognerei di aver usato l'aereo di stato per andare a vedere il gran premio, sia pur per motivi istituzionali, questo non giustifica nulla. Voi politici siete li a spendere i nostri soldi, almeno cercate di farlo con dignità e con rispetto, per noi e per l'ambiente i cui viviamo.
Se fosse andato in eurostar ci avrebbe messo lo stesso tempo, avrebbe viaggiato altrettanto comodo, avrebbe inquinato di meno, e avrebbe fatto risparmiare a noi italiani (e a lei che è italiano) qualche migliaio di euro.
Le sembra giusto questo?
Non importa se cestinerà questo mio commento, l'importante è che qualcuno lo legga. Sono molto arrabbiato da come vanno le cose in italia, soprattutto perchè sono un vostro elettore, e me ne vergogno.
Proviamo almeno ad aggiustarlo questo paese, a partire dalle piccole cose.

Alessandro LCT ha detto...

Salve ministro, volevo chiederle come era andato il viaggio con il figlioletto e il sig. Rutelli.
In effetti più che i dettagli del viaggio, come la rumorosità dell'elicottero, volevo sapere indicativamente quante migliaia di euro è costato ai contribuenti di quest'Italia.
La stessa che finalmente, grazie a VOI, sta cambiando.

Più grazia che giustizia.

Mich@el ha detto...

"Non ho chiesto agli elettori dell'Udeur di scrivergli per protestare o intasare di parole e offese il suo spazio"

Resta uno spazio libero, caro Senatore...privo della moderazione dei commenti attivata in queste pagine.....

Concordo con Lei che in parlamento ci si arrivi grazie ad i voti ricevuti...è proprio per questo che in molti vogliamo la possibilità di scegliere direttamente il nostro RAPPRESENTANTE, solo così un politico può essere legittimato dal popolo (sovrano ed elettore).

Infinite cordialità.

Sitta Graziano ha detto...

Buongiorno, mi chiamo Sitta Graziano e vorrei dialogare civilmente con lei. Mi pare di capire dalle sue parole che non sia d'accordo con l'idea di Grillo per cui non è giusto che in parlamento siedano persone giudicate colpevoli di crimini come corruzione,concussione, finanziamenti illeciti, ecc. Io trovo che invece sia una cosa scandalosa e che una legge debba impedirlo. Personalmente poi non ritengo che sia un qualunquista, ma una persona che denuncia mali che in italia sono imperanti. ho 25 anni e mi sto già stufando di una classe politca che sembra interessata solo al potere e ai privilegi e poco ad ammodernare un paese che , purtroppo è quasi paragonabile al terzo mondo. Mi faccia anche aggiungere che una cosa deplorevole è usare il 'nostro' aereo (perchè pagato da tutti gli italiani) per andare a vedere il gran premio con parenti e amici. io dico basta alla casta politica che si considera padrona quando invece è 'nostra' dipendente. E mi farò un mazzo così per aprire gli occhi agli italiani

Andrea Borlenghi ha detto...

Gentile onorevole,

Leggo oggi su Repubblica che lei ha fatto uso dell'aereo di stato per un suo viaggio personale in compagnia del figlio, per andare a vedere il GP di Monza.

Ecco, e' proprio questo uno degli abusi di potere che Grillo e tutti noi in piazza con lui, contestavamo al V-Day come uno dei tanti privilegi e sprechi dei politici a nostre spese.

Evidentemente non siamo ancora stati abbastanza chiari.
Ci vuole veramente molta pazienza con i propri dipendenti.

Jetset - Libere Risonanze ha detto...

Hai ragione, Caro Clemente. Infatti dopo aver sfasciato l'Italia con l'indulto hai pensato bene di prendere l'aereo di stato per andare al GP di Monza. Bravissimo, non preoccuparti che alle prossime elezioni ti voteremo tutti in Massa.

Francesco Fambrini ha detto...

Egregio Ministro Mastella,
che ci dice di un ministro della repubblica che prende un aereo di stato per andare alle premiazioni di una manifestazione sportiva? E lo giustifica con questioni di sicurezza? Forse che tutti i servitori dello stato, magistrati o funzionari che siano, in odore di rischio personale sono nelle condizioni di usare gli aerei di stato?
O forse una scelta che necessiterebbe a dir poco una spiegazione, viste le accuse di "casta" che vi vengono rivolte?
Cordialmente
FFambrini

Christian Celona ha detto...

On. Mastella,
qualunque sia la destinazione che Beppe Grillo le augura, nessuno degli elettori del centrosinistra vorrebbe pagarle il volo in jet privato ed elicottero, e neppure il taxi.

Aggiungo che al contribuente non importa sapere chi le ha dato un passaggio; è una magra consolazione di fronte al conto da pagare.

Sono uno degli elettori che desidera limitare il numero di incarichi consecutivi dei parlamentari e, se non sbaglio, il PdCI ha già fatto scelte in tal direzione.

Dobbiamo forse votare uno di questi partiti della sinistra perché nel grande centro massimalista qualcuno ha già deciso, e senza che lo sappiano gli elettori, che sarà ancora Lei la figura egemone.

Non insulti la nostra intelligenza!

Desidero ricordarle che esistono ottime probabilità che sia proprio Lei, tra tutti i ministri del centrosinistra, il meno amato.

O finge di conoscerne le ragioni?

Non perda tempo a cercare di rispondermi: ha di meglio di fare e sarebbe tempo perso.

La prossima volta che qualcuno mi chiederà il voto, io non mi limiterò a sapere chi sarà il capo della coalizione, ma pretenderò di conoscere anzitempo anche il nome e il numero dei ministri.

E quello che le scrive è uno dei tanti elettori del centrosinistra che ha creduto in un cambiamento, che ha fatto campagna elettorale in modo attivo, chiedendo alle persone di votare un partito.

Non è uno di quelli che ha partecipato alla manifestazione di Grillo e neppure uno di quelli che hanno firmato ai banchetti, ma sarà certamente uno di quelli che non mancherà l'appuntamento del referendum popolare.

In ballo c'è il mio futuro e quello della mia generazione. Lavoro dal 1989, ovviamente come precario, dal 1991 ho lo stesso datore di lavoro e anche la stessa classe politica innanzi agli occhi, quella che pensa che rovinarmi l'esistenza in questo modo sia necessario.

Dove crede che la gente voglia mandarvi?

Io speravo all'inferno, non altrove.

ste ha detto...

Buongiorno,
vorrei sapere se definisce qualunquisti chi, come me, leggendo i giornali che descrivono il suo ultimo viaggio di lavoro a Monza per il GP, non può che rimanere sinceramente colpito dalle motivazioni che immediatamente sono state portate per difendere il suo operato; mi riferisco alla favola del protocollo di sicurezza etc.... Ma crede veramente che ancora qualcuno si beva queste balle?

Dario ha detto...

Senatore Clemente Mastella,
accusare Grillo e il "grillismo" come il nuovo fascismo del duemila non è solo dare del fascista a migliaia di persone civili che hanno votato democraticamente sabato scorso al VDay, ma è sfuggire alle accuse di malapolitica che gli italiani avvertono. Accusare di populismo e qualunquismo il fenomeno del grillismo è nient'altro che scappare e coprire con "parolone" quello che Lei e la classe politica tutta non ha nè la voglia nè la capicità e nè soprattutto l'interesse di fare.
Quando sarete in grado di farvi ascoltare senza farvi ridere o imprecare dietro, allora forse sarà il momento in cui anche Voi inizierete a fare il vostro lavoro. Fino ad allora non reggeranno citazioni dal Vangelo o parole vuote, distanti da noi elettori, di insulsa arroganza e sostanza.
Le porgo i miei più cari auguri di buon lavoro.

Michele ha detto...

Aggiungo a quanto scritto l'altro ieri, che certamente la "capatina" a Monza con i mezzi "pubblici" certo non è possibile con sole due legislature, lo stipendio da parlamentare, quello da Ministro e quello di Sindaco.
Il tutto a molto a che vedere con l'ingordigia di potere e molto poco con la politica e lo spirito di servizio che dovrebbe contraddistinguere l'impegno politico. Avanti così!
Cordiali saluti
Michele

giorgio ha detto...

Ancora zero commenti ???

ma se te ne sono arrivati migliaia, non ne hai pubblicato nemmeno uno....
Mastellone ma che fai ? Non ti vergogni nemmeno un pochino ?

gino ha detto...

VOGLIAMO SPIEGAZIONI SUL GIRETTO CON L'AEREO DI STATO PAGATO DA NOI! ME COSA PENSATE? DI ABUSARE DEI MEZZI DELLO STATO PER I VOLSTRI PORCI COMODI? A TROVARE BRIATORE VACCI CON UN VOLO DI LINEA E CON I TUOI SOLDI!
FINO A CHE CI SARAI TU NEL CENTRO SINISTRA IL VOTO MIO, E DI TANTI E TANTI ALTRI, VE LO S-C-O-R-D-A-T-E!

AH, COMPLIMENTI PER L'INDULTO, LA VOSTRA PIU' GRANDE PORCATA.

Vanessa ha detto...

Gentile Mastella,
intanto le faccio i miei complimenti perchè è molto bravo a giocare con le parole e a girare il senso delle cose, lo dico dopo aver letto un pò delle risposte che ha dato a chi ha commentato nei post precedenti.

Metta da parte un attimo Grillo, ma non le persone che hanno partecipato al V-day.

Partendo dal fatto che può anche non essere apprezzato il nome dato a questa giornata, ne venga almeno apprezzato il significato.

Qual'è il significato?
Semplice.
Ci sono un pò tanti cittadini che si sono scocciati di essere rappresentati da persone che non li sanno rappresentare.

Da persone che spendono i soldi dei contribuenti in "cavolate" (abbia pazienza, ma la Formula Uno, se non aveva voglia di vedersela in tv, prendeva un aereo Alitalia (tanto glielo paghiamo noi lo stesso)e non si prendeva con Rutelli un aereo militare), mentre loro fanno fatica ad arrivare a fine mese.

Questo non è un modo di dire, perchè nella vita reale deve sapere che gli stipendi rimangono fermi, mentre tutto il resto si aumenta;pasta, pane (vedi lo sciopero del 13/09), benzina, bollette, mutui.

Volendo io sono anche fortunata, ho un buon stipendio, 1500euro non si buttano certo via, ma guarda un pò, non so come mai, a fine mese ci arrivo strozzata, come altri milioni di italiani.

E Voi politici, offesi, date a queste persone che si sono riversate nelle piazze, dei qualunquisti, dei "cazzari" che non sanno pensare con la loro testa e dicono baggianate.

Fermatevi un attimo e riflettete: vi si chiede solo di portare delle novità, di svecchiarvi e di non prenderci in giro.

Dato che come dice lei in Parlamento ci arrivate in base ai voti che ricevete, ricordatevi chi ha permesso ai vostri deretani di sedersi su quelle poltrone.

E' più qualunquista un cittadino stufo che chiede cambiamenti che migliorino la sua condizione, o politici che fanno finta di nulla?

Anonimo ha detto...

Salve Ministro,innanzitutto complimenti per l'idea è fantastico parlare a tu per tu con una delle massime cariche dello stato,potenza di Internet! Se permette arrivo subito al dunque.Oggi in Italia un parlamentare guadagna in media il doppio di un suo collega europeo (tralasciando i privilegi assurdi di cui gode) a fronte di risultati non percepibili.
Oggi è possibile vedere in parlamento a discutere e a votare leggi personaggi condannati in via definitiva per truffa ai danni dello stato (in odore di mafia e di camorra) che nessuno ha votato (perchè non lo si può fare in maniera diretta).
Oggi in Italia ogni grande partito
ha una leadership chiacchierata e semisommersa dagli scandali.
Questo non è qualunquismo Sig. Ministro questa è nuda e cruda realtà.L'iniziativa di Grillo è stata rozza (tra l'altro per sua stessa ammissione) ma la classica opera di delegittimizzazione politica successiva giocata sulle sfumature,sugli slogan e
sui trucchetti alla Schopenahuer è stata offensiva per l'intelligenza
di qualunque essere pensante.
I tre punti di Grillo sono una buona base su cui lavorare per voi politici (purtroppo di mestiere) per ristabilire un barlume di fiducia verso i vostri datori di lavoro (che saremmo noi),buon lavoro!

Massimo Pezzulli.

massimino68 ha detto...

Allora,ci riprovo.
Signore Mastella,gli chiedo ancora una volta se non si vergogna per aver
usato anche i miei soldi per farsi la gita al gran premio di formula uno.
Spero di non essere di nuovo censurato,prprio da lei che parla di pericolo fascista.

tempe ha detto...

salve signor mastella...oltre agli aerei pagati dai cittadini per i suoi affari privati, vuole anche un cappuccino e un cornetto?!
giustizia, giustizia...dove sei andata???

saluti

bruno gualdi ha detto...

Gentile Ministro Clemente Mastella, credo che questa lettera non verrà pubblicata così come credo Lei non abbia risposte plausibili da dare se non quella di assentire con ciò che dico, veda lei.
Io non insulto mai nessuno nemmeno per risposta ed ho l'abitudine di rispondere agli insulti con teorie o argomentazioni che possono venire contraddette e che spesso non avendo opportunità di difesa mettono il mio antagonista di passare se non ad insulti quanto meno a risposte velate di ironia.
Io e Lei sappiamo bene che i 300.000 in piazza di Grillo vogliono dire alle elezioni ( per quei cinque voti che ognuno ha di amicizie) un quorum del 4% che sarebbe sufficiente ad avere circa 20 parlamentari.
Purtroppo per me ma fortunatamente per Lei i ragazzi del Blog non ci credono, sono invece impegnati in una sorta di gara ad "offendi il potente" che tutto passa in secondo piano.
Se la rida contento, nessuno riuscirà a fare ciò che noi due sappiamo, anch'io sto ridacchiando sotto i baffi perchè almeno ridere fà buon sangue.
Incentivandoli all'insulto chi comanda ( Lei) riuscite a far dimenticare ciò che possono fare.
come sempre siete lì perchè siete più " bravi" nel farvi apprezzare dal vostro elettorato.
Forse un domani cambierà, ma non credo.
Ad una felice " non risposta" la saluto cordialmente ( non con ironia, ma veramente con rispetto)
Bruno Gualdi

martini fabio ha detto...

Caro Sig. Mastella a mio modo di vedere le cose il suo blog è stato apertosolo per controbattere grillo, visto che parla solo di quello. o mi sbaglio? e volevo fare i complimenti a voi, parlamenteri italiani, per essere riusciti ancora una volta ad oscurare la realtà agli italiani: definendo grillo un populista, qualunquista... parole senza senso Sig. Mastella! Ed ancora per essere riusciti a far dire solo la vostra a giornali e televisioni...ma gli italiani si stanni svegliando, da pecore indifese stanno diventando leoni! lo dimostrano le 325.000 persone che hanno firmato l'8 settembre, e che voi avete definito terroristi! sempre piu' dei suoi elettori!

Secondo me qualcuno è di troppo al governo. Lei cosa ne pensa??

Saluti Sig. Mastella

Luigi Francese ha detto...

Ha mai provato con Ryan Air?....

antonio ha detto...

Volevo esprimere la mia vergogna per i politici come lei che usano i mezzi di trasporto come lei li usa, le sue scuse sono puerili.
Si vergogni.
E' per i politici come lei che il centrosinistra ha perso il mio voto e di molti come me.
Il mio ceto sociale e dei miei amici signor vergogna e' laurea, situazione economica medio-alta, quindi si preoccupi, nella prossima legislazione potra' fare il portaborse per miracolo.
Antonio da Torino

Bruno Gualdi ha detto...

Buonasera sig. Ministro, sono sempre io ( Bruno Gualdi)
di una cosa devo renderle merito, cosa che forse che altri non riescono a fare.
Rispondere ogni tanto alle domande di chi scrive sul suo blog.
Questo le fà onore, veramente.
Forse ci riuscirà perchè le lettere che le arrivano sono poche, altre magari vengopno censurate, ma mi trova pienamente soddisfatto perchè ogni tanto vedo sue risposte a lettere diciamo non troppo gradevoli.
Tutto qui
la saluto e veda se può rispondermi all'altra lettera precedente, possibilmente non usando quei toni ( a volte li usa) abbastanza ironici.
la saluto cordialmente
Bruno Gualdi

francesco.dg ha detto...

2 giorni e ancora nulla...censurare un commento solo perchè non lecca il culo al ministro è grave. Lo chiuda il blog, ci fa più bella figura.

Fabio ha detto...

E' stato comodo sull'airbus nazionale per il gran premio di monza?? Lo sa che io per andarci ho speso all'incirca 400 euro tra viaggio e tutto? Ma non si vergogna?

simona ha detto...

vergognati!!
non capisci che anche i tuoi amichetti ti stanno sputtanando?!?!?!
vergognati!
a monza con tuo figlio potevi andarci a spese tue, visto che di soldi ne guadagni
vergagnati e autodimettiti

Franco ha detto...

Egr.Sig.Mastella,
lei è forse il ministro più antipopolare della storia della repubblica. Come fa ad andare avanti?
Come vive?
Complimenti per il coraggio.

donatello ha detto...

on. mastella,
vorrei poterle dire che ammiro il suo essersi esposto in rete, ma non ci riesco, perchè la mia idea è che sotto sotto sia un po' invidioso di grillo e del successo che sta ricevendo.
più in generale, desidero esprimere il profondo raccapriccio per cio' che leggo in questa pagina, primo tra tutti il cercare di mettere benigni e grillo contro, quando i sentimenti che li animano sono gli stessi (solo che benigni è più "artistico" mentre grillo è molto "pratico"...), e l'accusare grillo di aver chiesto ai suoi "fans" (...cittadini italiani?) di venire qua ad insultarla e di ipotizzarlo capo di un nuovo fascismo. se ci fossero sono una dozzina di persone a prendere sul serio queste parole, forse l'italia merita di fare la fine che sta facendo.
conlcudo dicendo che sono veramente spaventato di cio' che sarà di questo paese, giacchè voi del parlamento ovviamente ignorerete il disegno di legge proposto e FIRMATO da TRECENTOMILA cittadini italiani, il che sarà la conferma definitiva che la VERA democrazia in questo paese è bella e sepolta.
e, per quanto gli italiani siano un popolo di bonaccioni che si accontentano di pizza, caffè e calcio domenicale, questo non starà bene a tutti. proprio no.

saluti.

Enrico Bacciardi ha detto...

Non capisco il senso del suo post. In che senso "irreale"? NON SEQUITUR, caro Clemente. O meglio: si spieghi meglio, altrimenti la sua deduzione è errata. O meglio: non ha senso.

lionros ha detto...

Nessun commento all'uso privatistico dell'areo di Stato?????

Complimenti!!!

saturnina santoro ha detto...

questo QUALUNQUISMO,signor ministro è quel che avete partorito voi politici in decenni di legislature fallimentari per il popolo italiano.da craxi in poi il ceto medio di allora è lentamente ed inesorabilmente scomparso ed altrettanto lentamente ed inesorabilmente si sono allungate le file dei questuanti che sono costretti a mortificare la loro dignità tendendo la mano verso le associazioni assistenziali per sopravvivere.signor ministro,tra quei questuanti c'è gente che ha lavorato una vita inseguendo la chimera di una vecchiaia serena che voi politici avete disintegrato,a questa gente che ha versato fatica,sudore,impegno,tasse è rimasto solo l'amaro in bocca.ed allora perchè non dovremmo essere qualunquisti?io non mi offendo se mi si classifica in tal senso,proprio con tutta la mia buona volontà non riesco ad offendermi!!!con chi dovremmo schierarci?me lo dica!in tutta onestà,mi dica con chi dovrei schierarmi...forse con chi consente ad un prepotente truffaldino di continuare a vivere in casa mia a titolo gratuito da quasi tre anni,mentre io dopo tanti sacrifici sono ridotta all'osso?è questo stato di cose che dovrei appoggiare?
ben vengano tutti i 'GRILLO'possibili,ce ne vorrebbero 10;100;1000...non sarebbero altro che la nostra voce,la voce di noi tutti cittadini orgogliosi di essere italiani se non altro per possedere nel nostro DNA l'arte di arrangiarci per la quale non dobbiamo dire grazie a nessuno perchè tutto sommato da qualche decennio a questa parte,in realtà non ci ha GOVERNATI nessuno,ci hanno solo usati come cavie per esperimenti politici!...che tristezza!signor ministro, almeno come qualunquisti abbiamo fatto un bel po' di chiasso,e le sembra poco?
cordiali saluti,saturnina.

silvia ha detto...

Lei è irreale! l'indulto PERò è' REALTA' PURA, non per il ministro Mastella che tanto è SUPER SCORTATO! e io pago..!
Ma vaffan..!!
Pubblicali i post invece di nasconderti dietro a un dito, scusi, dietro la scorta...

Matteo da RE ha detto...

Salve Sen Mastella,
complimenti per aver utilizzato i soldi degli italiani per portare l'immagine dell'Italia al granpremio d'Italia. La prego di smettere di offendere chi sabato 8 settembre è sceso in piazza per ottenure un cambiamento. Se le cose non le piacciono, perché non si dimette ??
Saluti

beppe ha detto...

caro ministro,
sono molto contento che Lei a messo sù un blog per poter dialogare un po' con noi della rete, metterci a conoscenza e a confronto dei beni e dei mali, ma la prego di lasciare stare il Signor Grillo perchè e l'unico a fare cose positive e sopratutto intelligenti senza speculare sù di noi poveri cittadini.
La prego si converta al grillismo, sarà più felice e sopratutto pulito.
Grazie per la Sua cordiale attenzione.

beppe 85

luca pivetta ha detto...

In parlamento ci si arriva con i voti... e allora si faccia votare per cortesia altrimenti senza espressione di preferenze la sua frase è del tutto irreale: mi su quante schede l'elettore scrisse il suo nome?
Claque claque claque
garantisca ai suoi elettori la semplice legalita' TASSE PAGATE DA TUTTI - SOLDI SOLO A CHI LAVORA GLI ALTRI LICENZIATI - NESSUN FAVORITISMO e vediamo quanti voti le arrivano Onorevole.
Claque claque claque
Il tetto delle 2 legislature servirebbe per evitare il ripetuto vizietto italiano che vede voi politici al centro di favori, tangenti, assegnazioni di sedie, corruzioni, raccomadazioni ecc.
Vizietto che protrae all'infinito la vostra elezione gazie ai voti sicuri rinvenienti da privilegiati e soprusi che garantite. A provarlo basti l'età media degli eletti e il loro sesso MASCHILE (siamo unici al mondo assieme al Giappone): le donne probabilmente hanno troppa dignità per scendere a compromessi onde formarsi una claque di leccaculo e portavoti.
CORDIALITA'

beppe ha detto...

Gentile Ministro,
apprezzo il Suo modo di comunicare con noi della rete ma la prego lo faccia seriamente senza dire bagianate e sopratutto non mi tocchi Grillo che è l'unico fra tutti Voi che fà veramente qualcosa.

La ringrazio per l'attenzione e al momento saluto cordialmente.

daniela silvestri ha detto...

in questo blog...tra i vari argomenti...si parla di educazione. io molto educatamente le dico che mio padre lavora da più di trent'anni come muratore, ha moglie casalinga, due figli, una casa. Vive del suo lavoro, del suo sudore, dei suoi doveri di italiano. spero che questo le basti per accorgersi che in questi due giorni le notizie che circolano su di lei fanno di questo blog il sinonimo della parola vergogna. le ho menzionato mio padre perchè...lui non ha mai visto un gran premio dal vivo in tutta la sua vita...eppure le assicuro che se lo sarebbe meritato.

Bigfoot ha detto...

Signor Mastella, vogliamo aprire un dibattito sul suo viaggio con l'aereo di Stato per andare a fare gli affaracci suoi a Monza?

Ma non si vergona nemmeno un pò?

E io che mi faccio problemi a prendere la bicicletta di un mio amico senza chiedere. Lei a preso un aereo di 55 milioni di euro, pagato dei contribuenti. Per non parlare delle decine di migliaia di euro in carburante. E dell'inquinamento atmosferico generato?

Ne vogliamo parlare?

Mizarin ha detto...

Bhè senti un po' quello che ho da dirti, piccolo Lord della Democrazia .

Mi prefiggo di rispettare la tua regola dell'educazione, curiosa di vedere se mai lascerai visibile questo scritto (cosa di cui dubito fortemente!).

Detto ciò vengo al dunque:

piuttosto che preoccuparti di farti un Blog nuovo di zecca coi bei pallini colorati, preoccupati delle palline colorate che spuntano agli italiani leggendo titoli come questo:

"Mastella e il figlio al Gran Premio di Monza con l'Airbus presidenziale. Un viaggio privato a carico del contribuente nel giorno dei tagli alle spese. Mentre ai giudici manca la benzina"

°Fonte l'Espresso.it

Complimenti vivi.

Complimenti a te che tronfio del tuo bel pancino in doppiopetto te ne giri a spese degli Italiani (che magari ti hanno pure votato), credendo di essere qualcuno di importante perchè conosci Briatore o sei l'amicone di Gigi d'Alessio.

Sia chiaro che non stai proprio al di sopra di nessuno.

Per te, la politica è solo un mezzo per poter scalare la società sfruttando il cittadino, quello che si preoccupa di come arrivare a fine mese. E per cosa? Per portare tuo figlio a vedere un GP e fargli stringere la mano a Briatore?

Ti dirò sono felice della mia modesta famiglia, del mio sentirmi "ceto medio" e soprattutto della mia scelta di non dare più fiducia a gente come te (e qua ci metto dentro TUTTI i tuoi colleghi, destra e sinistra).

Ti dirò magari spero anche in una tua risposta, anche se vedo che le tue preoccupazioni da Ministro sono il rispondere a un Grillo, e già qua la dice lunga sul da fare che hai.

Usa il tuo Blog per dire qualcosa di serio vah, te lo consiglio di cuore.

Barbara, 22 anni.

Lorenzo Tamburini ha detto...

Caro Ministro Mastella,

innanzitutto credo che ci sia una cosa da mettere in chiaro subito per la sincerità che sono solito usare con chiunque. Non ho mai provato molta simpatia nei suoi confronti come politico e dubito di cambiare idea in un futuro prossimo venturo.
Le scrivo su questo blog a proposito della ormai spinosa questione dell'aereo di Stato messo a disposizione per Lei e Francesco Rutelli in occasione dell'ultimo Gran Premio di Monza.
Senza voler scendere in facili accuse o offese, mi domando semplicemente come mai 20mila euro dei contribuenti italiani debbano essere per forza investiti in questo modo. Ho letto la motivazione della "presenza delle autorità di Stato", ho letto anche quella sulla "incolumità delle alte cariche", ma sinceramente non riesco a credere che non ci fosse un modo meno "esoso" per recarsi a Monza.
Nella speranza che le mie perplessità possano essere state ragionevolmente espresse Le porgo cordiali saluti,
Lorenzo Tamburini

sasa_sasetti ha detto...

Caro ministro nonchè senatore Mastella...mi è capitato di leggere il suo blog di tanto in tanto e devo dire, che per i tempi che corrono, lei ha avuto un bel coraggio a tuffarsi nell'arena dei bloggers! Però mi permetta di farle notare una cosa...negli ultimi due tre post non ha fatto altro che parlare di Grillo, pur dicendo che non risponde a quello che dice lui...Non le sembra quasi una contraddizione? Spero che la prossima volta che scriverà qualcosa sarà, magari, per raccontare "la vera" storia del viaggio in aereo di cui tanto si parla, sono sicuro che la gente apprezzerà di più le cose che le capitano di solito durante il giorno, che le considerazioni personali contro Grillo o Benigni...d'altronde sarebbe solo l'ennesimo muro contro muro che non porterebbe a nulla! Se le può interessare io sono uno di quelli che sabato scorso ha firmato le proposte presentate al V-day, ma con questo non vuol dire che sono un "seguace" o un adepto di Beppe Grillo...credo solo che dovrebbero esserci delle regole più ferree in Italia e l'esempio dovrebbe partire proprio dal Parlamento, onde per cui credo che sia alla Camera dei Deputati, che al Senato della Repubblica non dovrebbero esserci pregiudicati per non correre il rischio (non molto remoto) di escogitare leggi "ad personam" per se stessi o per gli amici degli amici (Berlusconi docet no?). Sono tra quelli che un anno e mezzo fa ho messo la mia bella "X" su un partito della coalizione di centro sinistra, fiducioso e speranzoso di un cambiamento (che ancora aspetto) e che al tempo stesso pregava che le cose non andassero così come invece stanno andando! Se tutto questo Sig. Ministro è qualunquismo, sono spiacente...ma significa che in Italia siamo tutti qualunquisti, ognuno a proprio piacere! Scusi ancora se le ho fatto perdere qualche minuto del suo prezioso tempo...

valentina ha detto...

Signor Mastella,cercherò di essere gentile ed educata,ma con tutto rispetto le devo dire che due legislature bastano e avanzano.....per caso ha paura di non potere più andare a vedere il gp di monza a spese nostre?Sono arrabbiata,delusa...non ho mai scritto su un blog e non avrei mai pensato che mi sarei messa a scrivere a lei,ma mi sento presa in giro...voglio poter fare qualcosa per cambiare le cose..per mandarvi a casa!!!!ora la saluto chiedo scusa per questo intervento poco sostanzioso ma la rabbia mi attanaglia...e pensare che l'8 settembre in piazza a bologna mi sentivo così viva!!!!

davidehaum@hotmail.it ha detto...

E l'elicottero? arriva anche quello con i voti??

Francesco r ha detto...

Purtroppo per Voi, la gente ha aperto gli occhi, e non Vi crede più nessuno! è inutile cercare di attaccare Grillo in ogni modo, non fate che peggiorare le cose. In bocca al lupo!

Cri ha detto...

Mastella, ma per favore!!! Renditi conto di quanto sei ridicolo. Il blog non fa per te. Immagino già quante persone ti offenderanno in un solo giorno (se non hanno niente di meglio da fare ovviamente). So che ignorarti è molto meglio per cui torno a farlo tra un attimo, ma non prima di dirti che ti stiamo per mandare non solo AFFANC..O ma anche A CASAAAAAAAA! TORNA A CASAAAAAAAAAAA! Cri del Canton del Grillo

Edoardo ha detto...

Egr. on Mastella,
Le scrivo provando, per quanto possibile, a portare la voce di uno studente universitario, uno dei tantissimi, che è sceso in piazza l'8 settembre.
Le spiego rapidamente il problema. Spesso problemi complessi necessitano spiegazioni semplici. Qui non si tratta di populismo, demagogia eccetra. Grillo non imbonisce nessuno. Non è lui ma è quello che dce che ci rappresenta. Se cambiasse noi lo abbandoneremmo subito. Quindi basta cavolate. Vogliamo che le nostre idee vengano ascoltate. E se non lo saranno, ci faremo sentire noi. E' DEMOCRAZIA.
Lei è ministro perchè delle persone l'hanno votata. Esattamente 534 mila alla camera e 477mila in senato. L'8 in piazza in 300 mila hanno firmato. Probabilmente ce ne erano almeno il doppio. Lei è ministro della giustizia noi non abbiamo il diritto di essere presi in seria considerazione?

Deviad ha detto...

Egr. Sig. Ministro,
sono uno studente di 22 anni.
Per alcune cose lette in questi giorni non so se rimanere allibito, sbigottito, esterrefatto, atterrito o cos'altro.
Senza che sto qui a ripetere la tiritera detta da altri, Internet ha dato solo modo a tante persone che la pensavano in un certo modo di incontrarsi e organizzarsi. E' sotto gli occhi di tutti che le cose fatte dal governo non corrispondono a ciò che ci si aspettava. Poco rispetto a ciò che è scritto nel programma è stato fatto. Se a quelle 300000 persone si aggiungono quelli che non si sono recati in piazza per pigrizia o perché pensavano che nulla sarebbe cambiato, se aggiungiamo quelli che quel giorno lavoravano, come minimo arriviamo, verosimilmente, ad una cifra prossima al milione di persone che oggi appoggiano Grillo.
La Nazione, non vedo perché si usa sempre questo termine "paese" che mi sembra riduttivo, sente il bisogno di un ammodernamento radicale in tutti i campi e di un giro di vite su questioni come: raccomandazioni, bustarelle, delinquenti al governo, ecc.
Il punto cruciale è che in America, che andrebbe imitata per le cose buone e non per quelle cattive (come ad es. dare il Prozac ai bambini) se uno viene, come diciamo noi "sgamato", cioè colto in flagranza di reato a prostitute, immediatamente prende e si dimette per una questione di serietà.
Se uno tradisce l'amante, giacché c'ha gli investigatori alle calcagna, in campagna elettorale è lui stesso a dichiararlo perché il mentire, il tacere un reato o un qualcosa contro la pubblica morale, viene considerato peggio dell'aver commesso il fatto stesso.
Io credo che i politici dovrebbero recuperare questi valori.
Non è nemmeno normale che debba volerci una legge scritta affinché una persona che commette reati come: concussione, corruzione, falso in bilancio, truffa, associazione a delinquere, mafia, ecc, non venga ammessa proprio alla vita politica. E' chiaro che c'è reato e reato, però dopo anni che la situazione procede indisturbata, un po' di rigore in più credo non guasti.


Vado leggermente off topic.

Quando voi tagliate i fondi all'università, tenete presente che poi in qualche modo tutto ciò lo fanno pagare agli studenti. Quest'anno hanno iniziato col voler ridurre il personale delle pulizie, perché secondo l'amministrazione, siccome era iniziata l'estate, nonostante si fosse nel periodo degli esami, l'università poteva essere pulita di meno. Morale della favola gli ambienti non erano puliti adeguatamente (stava diventando un porcile) e il personale era in rivolta. Non contenti, per un "presunto problema al sistema", parte degli esami sostenuti quest'anno non sono stati contati per la detrazione delle tasse. Supponiamo che si trattasse anche solo di 50 €, 50 € per tutti gli universitari della mia facoltà fa una bella cifra. A mio modo di vedere questa è una truffa legalizzata.

Se le cose all'università procedono così, a parte la disorganizzazione generale che c'è, io col cavolo che voto di nuovo a sinistra o a destra (e sono uno che ha sempre votato a sinistra - elez. sindaco, camera - perché è ciò che ho sempre ritenuto il meno peggio).

La invito, infine, quando ha tempo, a dare un'occhiata, anche rapida, al mio blog, visti i temi trattati.
Distinti saluti.

Aleks ha detto...

Che sia una proposta irreale, probabilmente, lo pensa soltanto chi rischierebbe di rimanere senza il suo seggio. Che sia qualunquismo, populismo o simili, è discutibile.

Ma dietro le trecentomila firme raccolte in un solo giorno c'è una richiesta concreta da parte della gente: che i politici attuali siano sostituiti. Tutti, o quasi. Lei compreso, onorevole.

Ed il sistema attuale non permette un vero ricambio in modo diverso. Vuol far Lei il primo passo?

Manuel ha detto...

Egregio Ministro, leggere un post come questo non può far altro che allontanare ulteriormente i cittadini onesti dai politici come lei!

E, di conseguenza, sta anche aiutando Grillo a trovare sempre più ampi consensi popolari!

Se è questo il suo obiettivo, beh complimenti, ci sta riuscendo benissimo!

Altrimenti le consiglio di provare a cambiare strategia...

Per esempio potrebbe cominciare argomentando e spiegando più chiaramente i motivi della sua contrarietà al tetto delle due legislature...

Cordiali saluti.

Matt W. ha detto...

Sig. Mastella,
Le vorrei dare un consiglio semplice, semplice. Inizi con il firmare i suoi post senza "Sen.". I titoli sono come le vostre parole: vuoti.
Ho letto gran parte dei messaggi pubblicati negli ultimi due post e sono rimasto sorpreso dal livello di educazione e civilta' con cui la gente le si rivolge. Come diceva Arbore in un vecchio spot televisivo: "Meditate gente,meditate!".

Cordiali saluti

Matt W.

Andrea ha detto...

Perchè non avete pubblicato il mio post di ieri?
Era una riflessione pacata e senza nessun tipo di insulto!
La democrazia secondo un democristiano

chit ha detto...

Sig. Ministro constato con molto disappunto che la Sua censura non si limita solo a comemnti con insulti o parolacce ma anche ad argomenti scomodi. BENE! Prendo atto e vorrà dire che useremo i nostri blog per informare la blogosfera della sua "etica del blog".
Buona domenica

bruno gualdi ha detto...

Sig. Ministro
Buongiorno,non conosco i meccanismi delle risposte, ma a tutte le domande del 14 u.s non è stata data nessuna risposta.
Vorrei si trattasse solo di lentezza.
Sono consapevole degli impegni di un Ministro della Repubblica, per cui " giocare" sul blog diventa marginale.
aspetterò pazientemente che arrivi qualche sua risposta alle lettere del 14
la saluto cordialmente augurandole buon lavoro
Bruno Gualdi

Renzo ha detto...

Ministro,
anche io sono andato al G.P di Italia a Monza partedo da Napoli. Ho pagato il mio biglietto a/r 158 euro. Considerati i controlli che fanno negli aeroporti, non mi si venga a dire che ci sono problemi di sicurezza, anche per un Ministro. pertanto la sua scelta di utilizzare l'aereo presidenziale, sebbene come si dice invitato da Rutelli, non trova alcuna giustificazione. Ministro, voi parlamentari dovete dare l'esempio! Invitate noi cittadini a fare restrizioni, parlate di scalone di scalini per l'età pensionabile. Io quando andrò, se ci andrò, in pensione, prendero meno del 50% del mio stipendio. Io quando comperai il mio piccolo appartamento mi sono rivolto ad un'agenzia e l'ho pagato a prezzo di mercato: nessuno mi ha fatto sconti. Voi politici purtroppo godete di una miriade di privilegi a discapito di noi comuni mortali e pertanto ecco spiegato, fra l'altro, il motivo del V-day di Beppe Grillo.

Giupi ha detto...

Salve Sen. Mastella,
Lei ha perfettamente ragione quando dice che in parlamento ci si arriva per i voti che si ricevono, anche per essere Sindaco di una città occorrono i voti dei cittadini, quindi, come mai i sindaci possono essere eletti per un numero limitato di volte?
Eppure le città non sono poi tutte così male a livello amministrativo.
Significa semplicemente rendere reale ciò che lei ritiene oggi "irreale". Solo un "privilegiato" negherebbe frettolosamente una possibile miglioria politica per focalizzarsi sui benefici personali. Di privilegiati ce ne sono molti nelle istituzioni, fa parte della natura dell'uomo rendersi le cose più facili, si vuole semplicemente far in modo che diverse persone possano contribuire a rendere migliore la società della quale fanno parte, pensando di non essere i soli e gli unici a poter cambiare le cose.
Cordiali saluti.

Giupi

Luca ha detto...

Buongiorno, premetto che voto il centrosinistra, sono stato eletto (con preferenze reali) consigliere di circoscrizione con un partito di centrosinistra. La differenza tra me e molti altri politici è che ho 28 anni e un lavoro (precario) che mi sono cercato e conquistato con le mie forze.

Quello che è successo l'8 settembre un politico che ha a cuore il bene del paese e riconosce la Democrazia come valore fondante dell'azione politica, dovrebbe desiderare di vederlo 365 giorni all'anno. Il popolo non è sceso in piazza per protestare, il popolo ha PROPOSTO (!!!) una legge.

L'unica cosa che mi scandalizza del V-Day è che i politici non abbiano pensato da soli ad una legge che ripulisse il parlamento, o ancora meglio, che i partiti non abbiano ancora smesso di spingere i condannati!

Dovete smettere di prendere in giro i cittadini. Cito la sua frase: "in Parlamento ci si arriva in base ai voti che si ricevono". E' vero, ma dica anche DA CHI si ricevono, di certo non dai cittadini perchè con l'utilizzo delle LISTE BLOCCATE sono i segretari di partito a destinare i voti! BASTA BUGIE!!!

Antonio ha detto...

Le scrivo nuovamente solo per esprimerLe la mia solidarietà. Purtroppo Grillo ha di proposito incentivato i suoi adepti ad intasarle il blog. Evidentemente ha paura della "concorrenza" on-line. Mi permetto solo di far notare a tutti i "grillini" il parallelo tra il loro comportamento nei confronti di Grillo (obbedienza e fedeltà cieche) e ciò che accade nel 1921 (allora il capopopolo era un altro ma gli iscritti sempre 300.000).

Ps
Sono Antonio da Bologna, solo per distenguermi da un altro Antonio dichiaratamente Grillino.

VQ ha detto...

Sig. Ministro,
è positivo che Lei abbia scelto di usare questo mezzo per dialogare direttamente con i cittadini.

Vorrei che Lei dimostrasse la sua buona volontà e che chiarisse in prima persona il Suo comportamento a proposito del Gran Premio di Monza. Lei non aveva alcuna funzione rappresentativa in tale occasione, e sa che quindi non avrebbe dovuto usare un trasporto di Stato per un suo viaggio di piacere, accompagnato da altre persone.

Mi aspetto che Lei risponda a questa mia (e non solo) precisa domanda con altrettanta chiarezza.

Luca ha detto...

Gentile Ministro Mastella
vorrei richiamare alla sua cortese attenzione determinate dichiarazioni che non si addicono al rango di un Ministro della Repubblica. Puntualmente da un anno da questa parte minaccia di far saltare la maggioranza e il Governo,ponendosi come ago della bilancia,perno prezioso senza il quale crollerebbe tutto. Insomma le pare logico, corretto, sensato dar vista a questo stato di ansia perenne? Credere che il proprio peso sia essenziale, cruciale in questa squadra di governo multiforme e complessa perchè composta da più anime?La sua minaccia costante oltre a delegittimare il Governo, delegittima anche la sua persona, perdendo sempre più credibilità e fiducia. Le consiglio di moderare i toni se vorrà creare un partito dei "moderati". Cominci a rilasciare dichiarazioni sullo stato dei carcerati,sulle loro condizioni e sull'eventualità di una riforma complessiva che consenta di recuperarli davvero, altro che indulto (proposto da lei e votato dall'80% dei suoi colleghi eccetto Alleanza Nazionale e Italia dei Valori).Venga a visitare i tribunali d'Italia ricchi di scartoffie, sia presente sul territorio dove la gente grida sete di giustizia tra le strade di Napoli, come nella Locride dove continuano le intimidazioni,vada a in Sicilia a complimentarsi con i ragazzi di Libera che producono vini e olii nelle terre confiscate alla mafia!Cambi stile Ministro,non pecchi di vittimismo ma risponda ai bisogni di cittadini e non sarà oggetto di linciaggi, complotti o insulti.

Luca 23 anni Ercolano
studente di relazioni internazionali (Orientale - Napoli)

tyler durden ha detto...

Beh, ancora nessuna scusa puerile su questo blog per il suo viaggetto con l'aereo militare/statale?
Mi meraviglio di lei che di scuse è sempre pieno zeppo!!!

piazzavittoria ha detto...

Caro onorevole, è vero in parlamento ci si arriva con i voti ma, anche a Monza ci poteva andare con il treno e non in areo mentre ai poliziotti manca la benzina per le auto.

Max ha detto...

Lei scrive che non ha aperto un blog per rispondere a Beppe Grillo, ma scorrendo i post ho notato che negli ultimi 3 c'è tre volte la parola Grillo... Lei scrive che in parlamento ci si arriva con i voti, ma mi sbaglio o nelle ultime elezioni non era possibile scegliere il candidato? Sulla faccenda indulto meglio stendere un velo pietoso, le dico solo che grazie al cielo io e i miei familiari non abbiamo subito rapine da "indultiani", altrimenti stia certo che avrei citato per danni lei e tutti quelli che hanno votato quella legge...

roberto ha detto...

Il ministro della Giustizia esclude poi che la presunta trappola sia stata preparata da colleghi come Rutelli: "No, no - ribadisce - la sinistra moderata vuole far cadere il governo. Vuole intimidirmi per per crearmi problemi e farmi inciampare. Io comunque sono sereno e vado avanti tranquillo: ho trent'anni di esperienza alle spalle. Non indietreggio di fronte a questi ricatti o tentitativi di intimidazione. Sia chiaro, laddove salti il governo, salta la maggioranza".

Scusi Ministro,ma si metta nei panni di un cittadino.Lei se le va a cercare tutte le critiche.
Da questa intervista si intende chiaramente la sua tendenza al ricatto.
Secondariamente,il fatto che lei abbia 30 anni di esperienza alle spalle,non le ha insegnato che la gente è stufa di tutti questi privilegi che hanno i politici?

Capisce perche la gente va al V-Day per firmare?Per dare dei segnali d'insofferenza,non contro la politica che è indispesabile come i politici e i partiti,ma contro QUESTI PARTITI E QUESTI POLITICI.
Lasci Stare quello che dice Grillo dal palco,facile spararne una di troppo,ma la gente è davvero stufa .

Cordiali Saluti

Roberto Braga

Pierluigi ha detto...

Volo di stato per motivi di sicurezza? Se questo è vero perchè era presente anche suo figlio?
Se questa non è l'ennesima sua bugia, due sono le conclusioni:
Primo: lei ha messo in pericolo l'incolumità di suo figlio
Secondo: i responsabili della sua sicurezza sono una manica di cretini, dato che al posto della macchina fotografica che ha ritratto la sua gita ci poteva essere un fucile.
Sig. Mastella, la verità è questa: lei e la sua famiglia fate la bella vita a spese nostre, punto.
Se firmare i 41bis vuol dire fare vita di lusso, guardi sono a disposizione. Anzi approfitto: ma se ne firmo un paio (di 41bis) lei può fare qualcosa per i prossimi Europei di calcio? non so, un paio di posti in tribuna vip per la finale...per ogni 41bis firmato aggiungo un parente, ok?

Alessio ha detto...

Matt W. i commenti sono così educati e civili perchè sono moderati...passano solo quelli che rispettano le regole del blog che il senatore ha scritto sulla sinistra.

Per quanto riguarda Grillo lui ha l'enorme merito di trascinare la gente ad occuparsi di politica...altro che antipolitica, se non era per lui io forse ancora passavo il mio tempo con i videogiochi invece di occuparmi di questioni più serie...

Alessio ha detto...

Senatore, invece di parlare di queste cose inutili o quasi perchè non usa il suo blog per fare un sondaggio e chiedere ai cittadini quali sono le priorità che il suo ministero dovrebbe affrontare inserendo le varie opzioni?

La ringrazio

Patrizio V. ha detto...

Ma è mai possibile che uno che protesta portando argomenti seri deve essere definito da voi QUALUNQUISTA o peggio ancora TERRORISTA?
scandalizzarsi per l'aereo governativo usato apposta per portarla a Monza è qualunquismo?

Difenda la sua casta e la sua poltrona più che può, perchè se cade le assicuro che il più alto ruolo che ricoprirà negli anni a venire sarà SINDACO DI CEPPALONI! forse...

Saluto
Patrizio V.

Sandro Marra ha detto...

Gentile Signor Mastella, leggo spesso il suo blog perchè sono molto curioso di scoprire i meccanismo che spingono un politico e un ministro nel suo caso, a decisioni e proposte di leggi impopolari, nella fattispecie l'indulto. Bè di risposte alla mia domanda non ne ho trovate, restano quindi le mie presunzioni, ho però trovato solo commenti al blog di Grillo, quasi si debba difendere dalle parole di un comico. Un'altra cosa che non capisco poi è la seguente: come mai non c'è nemmeno un commento positivo circa il suo operato da politico? Possibile che nemmeno un suo tesserato, o un suo amico o un suo parente abbia da lasciare qualchee bel commento nel suo blog?!?!
Mi piacerebbe avere queste risposte, la ringrazio in anticipo, e cerchi di fare un buon lavoro per tutti gli italiani.

Nathan ha detto...

Ahhhhhhh, parlando di qualunquismo lei dice che: "in Parlamento ci si arriva in base ai voti che si ricevono."

Bene, visto che non c'è l'elezione diretta io mi chiedo: LEI, clemente mastella (minuscole non a caso) quanti voti ha ricevuto a suo nome?


e se questo non è qualunquismo...

francesco c. ha detto...

Caro Ministro,
Le riconosco il merito di aver avuto il coraggio di esporsi con un blog libero come questo.
Le voglio comunque far notare una cosa realmente importante:
come già sottolineato da Matt W., poco sopra, non vede l'educazione con cui la gente le scrive?
Voglio dire...non siamo 300.000 pecoroni ignoranti e superficiali che volevate far credere...
I superficiali e demagoghi siete stati voi politici che nelle varie interviste non avete accennato minimamente alla proposta di legge popolare appoggiata in massa...
Le folle che fa comodo mostrare in TV sono quelle feroci incappucciate e violente del G8, non 300.000 persone senza bandiere (ma col tricolore nel cuore)che pazienti e tranquille hanno fatto file di ore per firmare.
Abbiamo usato un mezzo costituzionale per richiedere una cosa che in maniera ridicola ci spettava di diritto!
Ma, dico...siamo pazzi?
Ci è toccato scendere in piazza per chiedere che in parlamento non ci siano più pregiudicati!
Le sembra normale?
E pensare che se uno magari ha fatto qualche errore da giovane e ha la fedina penale sporca per reati nemmeno paragonabili a quelli di cui si sono macchiati i nostri "rappresentanti", non può manco fare lo spazzino...

enricoGi ha detto...

Bravo Mastella, usa l'aereo di stato per andare a vedere il GP. Grandissimo sei il migliore, ti voterò sicuro. Seriamente...perchè non ti dimetti?

cloud ha detto...

Signor Mastella,
chiunque non può che darle atto di saper rivoltare i discorsi a proprio favore... Ovviamente ha fatto postare esclusivamente, o quasi, i messaggi che fanno riferimento alla trasferta a Monza. Argomento su cui lei puo' tranquillamente ribattere con la storia che doveva fare la premiazione ecc ecc... uscendone formalmente pulito. Nel cestino saranno finiti un sacco di messaggi come il mio, che con pacatezza ponevo una domanda. Le ripropongo il mio vecchio messaggio, con la speranza di una sua risposta.
Io sono critico verso la proposta di legge che limita i mandati dei parlamentari. Ma vorrei un suo parere sugli altri due punti, ossia:

1.NO AI PARLAMENTARI CONDANNATI
No ai 25 parlamentari condannati in Parlamento - Nessun cittadino italiano può candidarsi in Parlamento se condannato in via definitiva, o in primo e secondo grado in attesa di giudizio finale

2.ELEZIONE DIRETTA
No ai parlamentari scelti dai segretari di partito - I candidati al Parlamento devono essere votati dai cittadini con la preferenza diretta

Questo perché mi è parso di capire che lei sia sostanzialmente d'accordo su questi punti, quindi non capisco il suo astio verso un comico!

Saluti.

stemassa84 ha detto...

Gentile cittadino Clemente Mastella (credo di dovermi rivolgere così a lei dato che in questo spazio non veste l'abito del politico). Avevo postato questo commento giorni fa ma probabilmente ho errato nell'inviarlo.

Qualunquismo, populismo , le parole che si sono sentite dai politici in questi giorni ed ogni qualvolta qualcuno scende in piazza. Io in quella piazza c'ero e si sono fatti anche nomi di chi dovrebbe farsi da parte, altrochè antipolitica generalizzata. Siamo uniti dalla rete, quella rete che voi cominciate a conoscere solo ora e di cui avete sempre avuto paura. Non siamo nemmeno seguaci incondizionati di Grillo, nessuno crede che sia solo oro colato quel che dice, evidentemente risulta più credibile di voi. Si è trattata di una protesta costruttiva che ha promosso nuove e fresche idee, senza compromessi. Comunque ora dovrete prendere atto di ciò che succede e non basteranno le solite battute a caldo ad accontentare la gente. Sarebbe il momento di fare qualcosa di concreto. Le ricordo che non dovete rispondere a Grillo, non era da solo in piazza, dovreste rispondere a noi, siamo migliaia di persone che non credono più ad una politica che parla solo con se stessa e mai con i cittadini. Le auguro di riuscirci con il suo nuovo blog.

Luc Nardo ha detto...

Non c'è un solo commento posistivo in questo blog e tra l'altro non ha pubblicato il mio commento di qualche giorno fa perchè evidentemente era troppo scomodo. Ma non le viene in mente che nessuno la vuole? Io non riuscirei a restare al mio posto sapendo che nessuno mi vuole (perchè lei lo sa benissimo questo, fate un sacco di sondaggi), un minimo di dignità. Si dimetta!!

bobomonti ha detto...

gentile ministro, lei e il ministro Rutelli siete andati al g.p d'Italia con un aereo dello stato, insieme ad amici e parenti, spendendo 20.000 euro di denaro pubblico.I giudici non hanno i mezzi sufficienti a portare avanti le indagini perché non hanno soldi per mettere benzina alle auto o per ricomprare la carta e l'inchiostro per le stampanti.Quando un ministro spende denaro pubblico deve rendere conto ai cittadini che contribuiscono pagando le tasse.Lei, ministro, come si giustificherà nei confronti dei cittadini?
In attesa di una sua risposta sull'argomento le porgo distinti saluti

Mario ha detto...

Egregio Signor Mastella,

se non sbaglio Lei è stato uno dei primi a scandalizzarsi quando il Senatore Gustavo Selva ha utilizzato un'ambulanza adibita a pubblico servizio per suoi fini personali. Perchè oggi non si scandalizza nel leggere sui maggiori quotidiani nazionali che il suo viaggio in aereo è costato agli italiani circa € 20,000. E poi pontificate sui tagli e sui risparmi di spesa. Date uno schiaffo morale alla destra e dimostrate di essere dei governanti al di sopra di ogni sospetto.

Io voto e voterò sempre sinistra, ma prima di farlo andrò a leggere attentamente chi saranno i ministri che comporranno il governo e la loro dignità morale.
PS: lo stesso commento vale anche per il Signor Rutelli, che spesso predica bene ma.......
Mario
smart56@fastwebnet.it

davide ha detto...

dott. mastella, le piace se inizio così i miei commenti?? vedo che per non essere censurati bisogna sottostare alle sue regole morali (democrazia cristiana style).

non le kiedo il motivo per cui non si dimette,xkè ki sarebbe sto scemo da buttar via tutti quei soldi di stipendi ora e pensione dopo??
però dico io, almeno provi a nascondersi..a non farsi vedere.
ormai è diventato ESILARANTE..

http://davideragusa.spaces.live.com

Anonimo ha detto...

Ha voluto il blog...ora risponda della questione dell'aereo, sono proprio curioso...e finitela con questa storia che non potete viaggiare come viaggia un qualunque cittadino per questione di sicurezza...figuriamoci se qualcuno perde tempo con voi. Fatevi un giro in inghilterra ad esempio, dove il sindaco prendere regolarmente la metropolitana invece di viaggiare con auto e aerei blu per vedersi gran premi. Che vergogna, e pensare che poi andate in tv a dire che dobbiamo fare sacrifici di qua e di la...poi uno accende la tv e vede voi in doppio petto e cercare scuse su aerei presi per "passaggi" da altri ministri o vice"premier"...che tristezza veramente...che tristezza.
cosimo.

Luca ha detto...

Mi sorprendo di quanto i commenti della gente che le scrive siano civilissimi... Niente insulti pesanti o simili, ma è normale che poi ci siano anche queli... Internet ha permesso alla gente solo una cosa: discutere! Cosa che prima era permessa solo a voi della "casta". E discutendo la gente si è accorta di quello che gli è stato portato voi in decenni di furti allo Stato. Berlusconi e voi siete stati proprio il colpo di grazia per la nazione. Adesso però basta... è giunta l'ora che la gente torni ad interessarsi dei propri problemi... basta delegare... Le vostre proposte dovrebbero essere quelle dei vostri elettori, ma al contrario siete voi a proporre e la gente a scegliere!
Ad esempio a ballaro, Porta a Porta o matrix, perchè non è permesso di intervenire dal pubblico? Dovrebbe essere scontato come da Maria de Filippi!! E non dia la colpa agli autori dei programmi, perchè se vorreste lo faresta di vostra iniziativa!

il grillo parlante ha detto...

Io. 30 anni. Un ragazzo qualunque del sud. Ho valori e credo in alcune cose che difendo a spada tratta quando si parla. Ebbene a soli 30 anni grazie a voi, posso dire che non credo piu' a nulla.Anzi, mi correggo. Non credo piu' a nessuno.Non credo piu' a nessuno di voi.Mi sento vuoto.Grazie a voi.E ho 30 anni.Non mi fido piu' delle vostre facce in tv.Ne' ai comizi.La mia prossima scheda alle elezioni sara' bianca.Per la prima volta.State buttando un popolo nella disperazione.La gente,prima o poi, reagirà e dovrete scappare...io saro' tra loro... Vergognatevi

Anonimo ha detto...

ma per pubblicare i due commenti aspettate l'ok del capo meglio i v day di grillo che questa democrazia

stefania ha detto...

ma per favore...un aereo di Stato per andare ad un gran premio!Mi poteva almeno invitare visto che le ho pure pagato il viaggio!Vuole davvero fare qualcosa di utile per questo Paese?Cominci ad abbassarsi stipendio e privilegi vari, suoi e dei suoi colleghi, vedrà che così facendo risolleverà la finanze e capirà finalmente di che cosa la gente ha bisogno. Il denaro si sa rende ciechi.

Michele Turiello ha detto...

"ciò che è reale è razionale"(Hegel).e un commento positivo,a cercarlo,non l'ho trovato.
ora vado.stare qui,è tempo perso.

emanuele ha detto...

Una semplice domanda: cosa c'è di male nel volere che a rappresentare il popolo italiano siano incensurati cittadini e non pregiudicati?

emanuele ha detto...

dov'è finito il mio commento???
ah, prima li vagliamo, alla faccia del dialogo!!! questa è una delle tante misure per difendervi dalla moltitudine di facinorosi che vi costringono anche a girare sotto scorta e su autoblu?
Vi siete mai chiesti perchè così tanti cittadini vi odino? Perchè non vi sentite al sicuro? Sa che Gordon Browne va al lavoro in metropolitana? Questi rozzi di Inglesi...

giorgio ha detto...

..mancano almeno una decina di commenti che anchio, come credo centinaia di utenti, le hanno lasciato.. non erano certamente offensivi avevano solo un difetto, una delle cose con cui lei non va tanto daccordo: LA VERITà!

Scipione ha detto...

Ma i posto quanto tempo ci mettono a essere pubblicati?Io ne ho scritto uno e due ora fa e ancora nn è stato pubblicato...

Anonimo ha detto...

Ministro, sarò breve perchè vedo che già un buon numero di miei concittadini le hanno risposto per le righe.

Sono sicuro che in cuor suo sa di non essersi meritato il la poltrona di ministro per meriti.

Non voglio nemmeno commentare l'uso che ha fatto dei mezzi di stato per fare i 'porci comodi' ed andare a godersi il GP di monza, non poteva andarci in treno ? Le assicuro che nessuno si sarebbe preoccupato della suo incolumità.

La 'balla' sulla sicurezza poteva davvero risparmiarsela, veramente pietosa, il massimo che può rischiare è il lancio di pomodori e uova marce in faccia, ma forse è proprio per questo che ha preferito volare anzichè passare in mezzo al popolo.

Complimenti, davvero complimenti.

Fabio ha detto...

Ha ragione Mastella. Ognuno ha chi si merita e se gli italiani votano per lui e per l'Udeur significa che:
1) ce lo dobbiamo tenere.
2) il masochismo è molto diffuso nel belpaese.
3) appena possibile espatrio.

Chi è causa del suo mal pianga se stesso...