martedì 18 settembre 2007

Grillo,Mastella,Prodi e l'alzheimer

Centinaia di commenti della stessa mano e dalla stessa "casa" mi intasano pretendendo che mi vergogni di non so che. Io non mi occuperò di questo come di tanti altri commenti offensivi e ignobili. Proseguirò per la mia via replicando a chi argomenta con serietà la propria contrarietà o i propri pensieri. E scriverò dei post su ciò che vedo e credo.
I drammi non possono essere strumentalizzati a fini politici. La vicenda Pelliciardi è sconvolgente e merita tutto il rispetto possibile. Ma nè io nè la mia segreteria al ministero abbiamo mai ricevuto la lettera di cui si parla. Sono disposto a qualunque discorso e pronto anche a un incontro, ma ripeto la mia convinzione: non è l'indulto in se che crea nuovo dolore. Molte persone sono libere grazie al provvedimento del Parlamento. Molte hanno intrapreso una seria strada di reinserimento nella società. Molti sono inoltre i casi di detenuti ingiustamente che hanno beneficiato della misura decisa.
Ma Grillo che cosa sa? Grillo si è montato la testa e parla di Prodi, una delle persone più serie che ho conosciuto in anni di politica, come dell'Alzheimer Prodi. E allora io, che di questa malattia conosco tutto, e che ho dovuto accompagnare mio padre passo passo nel tunnel del buio immenso, mi sento di dire: Grillo non è solo un uomo senza cuore, ma è un uomo che mangia il cuore degli altri. Ma non per diventare più coraggioso, come i pellirossa o altri popoli credevano. Bensì per diventare più codardo.

29 commenti:

Giovanni Villani ha detto...

Caro Sen. Mastella
in tutta onestà lei ha travisato lo spirito del blog.
IL proprietario del blog posta un testo e gli utenti del blog commentano. Lei avrà ricevuto sicuramente dei commenti che, anche se in dissapore con le vostre idee, se non volgari o offensivi, meriterebbero di essere pubblicati!Il suggerimento che mi permetto di darle è di leggere questi commenti perché è l'Italia che li lascia non Grillo! Il popolo è sovrano! lo ascolti!
PS non se la prenda ma questo indulto non è piaciuto agli Italiani se faccia una ragione
sicuro di una cortese pubblicazione
In fede
Giovanni Villani
Giovanni villani

donnanonmoderna ha detto...

Vede Ministro, il vero problema secondo me non è quello che ha detto o fatto Beppe Grillo, il problema è che in Italia queste cose ce le deve dire un Grillo...In sostanza voi politici non vi siete accorti che il tempo delle favole è finito e Pinocchio è diventato umano...noi italiani siamo stanchi di tirare la cinghia e di vedere situazioni incresciose come i pensionati che cercano da mangiare nell'immondizia...noi italiani vogliamo che la smettiate semplicemente di prendere l'areo o lo yacht e invece vi mettete tutti a lavorare seriamente per risollevare l'Italia...eravamo in molti a credere che ci saresti riusciti e ci avete delusi profondamente...se andiamo a valutare il vostro governo state facendo soltanto quelle 4 cosette che non dispiacciono a berlusconi e ai suoi accoliti...ma voi avete avuto il voto del Popolo Italiano e allora per favore comportatevi di conseguenza e onorate i vostri impegni...io ho ancora speranza perchè odierei tornare indietro al governo precedente...

Michele Melis ha detto...

A proposito di strumentalizzare... a mio modesto poteva dimostrarsi differente da Grillo e non citare la sua vicenda personale, la sua religione tra l'altro dovrebbe darle indicazioni diverse nel reagire a un torto (se di torto si può parlare) no? Quantomeno non si può permettere di parlare di strumentalizzazione e poi strumentalizzare la sua vicenda personale per replicare alla provocazione. Tanto più che di insensibile c'è poco o nulla in un riferimento (di cattivo gusto lo ammetto ma tutto qui) palese a una dimenticanza di Prodi citando l'alzheimer (e so di cosa sto parlando tanto quanto lei). Pecca di incoerenza mio caro Mastella... e non solo... svia l'argomento di discussione (che ovviamente non è la malattia -_-') facendo (questa volta si) del piatto qualunquismo. Grillo non mi sta simpatico tra l'altro, lei però non risponde alle questioni poste. Chi può dare del codardo a chi allora?

Manuel Ragazzini ha detto...

Mi scusi ministro, ma ora che è a conoscenza di questa lettera inviata da Pellicciardi, non ha alcuna intenzione di fare qualcosa di più costruttivo, che discolparsi sul blog, come per esempio scrivergli?

Francesco Michelacci ha detto...

E non le viene in mente caro ministro, che i mille e un veto posti dalla chiesa cattolica alla ricerca scientifica ritardino pesantemente qualsiasi progresso proprio nella cura della terribile malattia di suo padre è stato colpito?
Un vero credente secondo me è colui che lascia al prossimo la responsabilità e il peso delle proprie scelte, tutto il resto è integralismo.

paolo grassia ha detto...

signor mastella, e meno male che aveva detto che attraverso questo blog non aveva intenzione di replicare a grillo!!!mi spiace per il suo dramma personale,comune a migliaia di italiani e milioni di uomini,ma lasci stare i sentimentalismi e le allegorie inutili. grillo si riferisce a prodi come alzheimer in base a un fatto preciso, cioè che il nostro capo del governo si è "dimenticato" delle proposte fatte dai cittadini e presentate dal comico genovese,proposte che prodi aveva PROMESSO di inviare ai ministri, curandosi del loro sviluppo. quindi,signor mastella, non rigiri la frittata in modo democristianamente demagogico, ma si attenga ai fatti e dia alle parole il loro giusto peso.
cordiali saluti

Alex ha detto...

Mi scusi ma mi sembra esagerato. Non ha mica offeso i malati di Alzheimer. E una metafora. Prodi - Alzhaimer. Ho capito cosa intende dire senza troppe perifrasi. Tutto qui. Dire che è senza cuore per questo mi sembra eccessivo. Non penso proprio volesse offendere i malati di Alzhaimer. Lo hanno capito tutti. Semplicemente ha voluto fare una battuta. Ma non sui malati di Alzhaimer. Su Prodi. E' l'unico che hai il diritto di sentirsi offeso.

Andrea ha detto...

A chi la vuole raccontare la storia della vergogna per la citazione dell'alzhaimer?
Per favore, non cercate di evitare i problemi seri, OCCUPATEVI E PREOCCUPATEVI DI QUANTO NOI SIAMO INCAZZATI, non delle battute di un comico. Sveglia, per cortesia, non rendetevi ancora più ridicoli.

Ario ha detto...

"non è l'indulto in se che crea nuovo dolore. Molte persone sono libere grazie al provvedimento del Parlamento"

E Lei, Ministro della Repubblica, anziche fermare questo scempio ha pensato bene di firmare...
D'accordo, siamo umani, sbagliare è lecito... ma perseverare è diabolico.. Io credo (e sono pronto a scommettere che non sono il solo) che l'indulto sia stata una delle leggi peggiori degli ultimi anni.

Sono inoltre dell'avviso che lo Stato dovrebbe incominciare a discutere di problemi ben più seri dei DICO o dei LAVAVETRI: Energia, Ambiente, Corretta Informazione sono solo 3 esempi che potrebbero dare un po più di credibilità a questo Paese oramai vicino alle soglie del terzo mondo.

Saluti da Torino

Artur Lleshi ha detto...

Caro Mastella mi spiace vedere che proprio non ci siamo, non ha capito nulla di Grillo e di tutti noi. E' ora di finirla, siamo tutti stanchi sfiniti di sentirci prendere in giro! Della vicenda Pelliciardi Lei e dico Lei dovrebbe avere per lo meno la delicatezza di non nominare quella povera famiglia, mi faccia il piacere! Lei è instituzionalmente responsabile di quello che è accaduto e aimè se dovesse capitare una situiazione simile a qualche mio caro: le giuro che io personalmente e non istituzionelmente non mi ritengo responsabile delle mie azioni!

saluti
Artur Lleshi

(spero di poter uscire al più presto!)

suonoweb.thumblogger.com ha detto...

salve Ministro.la ritengo una persona molto simpatica e la apprezzo.pero' sono rimasto deluso per l'approvazione dell'indulto,che ha rimesso in liberta' tanti delinquenti.certo ne' lei ne' gli altri parlamentari siete responsabili,inquanto nel nostro ordinamento giuridico la responsabilita' penale e' personale,ma senza quel provvedimento oggettivamento molti dei crimini di cui si parla non sarebbero stati commessi.comunque apprezzo l'idea di aprire un blog per ribattere ai suoi detrattori,e' la mossa di una persona di carattere.saluti
http://suonoweb.thumblogger.com

Gaetano ha detto...

scusi sa, ma questo lo ha scritto lei?
Una premessa è d'obbligo. Non ho aperto un blog per dialogare a distanza, tra insulti e calunnie, con grillo o i suoi fans.

Perché si rimane molto perplessi.

Anonimo ha detto...

Mi scusi ma un blog per sua natura deve essere PARTECIPATIVO come in DEMOCRAZIA, per aprire un blog in cui nessuno puó scrivere commenti farebbe meglio a chiuderlo e a crearsi un sito classico dove nessuno gli intaserebbe nulla.

Saluti
Mauro Ciaramaglia

Sen.Clemente Mastella ha detto...

Almeno su questa storia dei commenti credo che ci sia molto poco da capire signor Villani. Le spiego e lo dico anche a quanti si lamentano perchè dopo 24 o 48 ore non ci sono ancora risposte:il filtro è per gli insulti volgari e le minacce, spesso inserite in un testo che devo comnque leggere. E moderare i commenti è regola in tantissime piattaforme. Sulla velocità delle risposte poi bisogna dire che ricevo circa 600 commenti al giorno. Non potrei leggerli tutti neanche se facessi solo questo durante la giornata. In questo momento il blog ha oltre 2000 commenti in attesa. Volete che li faccia leggere al mio posto da qualche dipendente? Non è cosa che mi interessi. Io ho aperto questo spazio, io lo curo, io ne rispondo. Con i miei tempi. Se non vi sta bene andate altrove. Ci sono tanti spazi politici dove sbizzarrirsi. Io l'ho preso sul serio e vengo qui quasi tutti i giorni. Gli altri vi risulta facciano la stessa cosa?

Sen.Clemente Mastella ha detto...

Almeno su questa storia dei commenti credo che ci sia molto poco da capire signor Villani. Le spiego e lo dico anche a quanti si lamentano perchè dopo 24 o 48 ore non ci sono ancora risposte:il filtro è per gli insulti volgari e le minacce, spesso inserite in un testo che devo comnque leggere. E moderare i commenti è regola in tantissime piattaforme. Sulla velocità delle risposte poi bisogna dire che ricevo circa 600 commenti al giorno. Non potrei leggerli tutti neanche se facessi solo questo durante la giornata. In questo momento il blog ha oltre 2000 commenti in attesa. Volete che li faccia leggere al mio posto da qualche dipendente? Non è cosa che mi interessi. Io ho aperto questo spazio, io lo curo, io ne rispondo. Con i miei tempi. Se non vi sta bene andate altrove. Ci sono tanti spazi politici dove sbizzarrirsi. Io l'ho preso sul serio e vengo qui quasi tutti i giorni. Gli altri vi risulta facciano la stessa cosa?

Auron ha detto...

Io mi tiro fuori dal dibattito sull'indulto, atto di cui pochi vogliono prendersi la responsabilità, ma che in fondo era necessario per la stabilità della Repubblica (anziché attaccare in modo indiscriminato dovremmo misurarci con i veri problemi, se di posto negli istituti di pena non ce ne sta una qualche soluzione temporanea in attesa che se ne costruiscano di nuovi la si doveva pur trovare).

Parlando invece dell'Alzheimer-Prodi.....io non stimo Prodi, è lontano anni luce dal mio modo di intendere la politica, ma attaccarlo dandogli del malato di Alzheimer, come se la stessa malattia fosse un'offesa o un modo per evidenziare stupidità e inconcludenza, è un atto ignobile, odioso, inaccettabile, che dovrebbe spingere immediatamente Grillo a fare un passo indietro e scusarsi.
Non si butta in pasto al dibattito politico la gente malata, né la si offende in modo facilone con battute che, francamente, non fanno ridere nessuno.

Per una volta, Ministro, sono d'accordo con lei.

Anna Colli - Ancona ha detto...

"Grillo non è solo un uomo senza cuore, ma è un uomo che mangia il cuore degli altri": questa è una vera malvagità e sinceramente non leggevo parole così cattive da anni.
Congratulazioni per il Suo buon cuore
Anna Colli Ancona

Federico ha detto...

Buonasera Ministro,

io sono stato da sempre un elettore di sinistra, ma sono profondamente deluso da questo governo: non avete fatto niente di quanto previsto dal programma presentato agli elettori e vi state comportando come il precedente Governo. Tirate a campare senza affrontare i veri problemi che affliggono l'Italia: contro la precarietà dilagante, la sempre maggiore povertà delle famiglie, il lavoro nero e le morti bianche di tanti cittadini non avete fatto nulla, eccetto ogni tanto rilasciare qualche bella intervista piena di buoni propositi...
In più non fate altro che litigare fra di voi, tutti attenti a difendere il proprio "orticello" senza guardare al bene del Paese.

Penso proprio che tantissimi italiani siano stufi e delusi e il "qualunquismo" lo abbiate generato voi, perchè "qualunque" schieramento si voti si ha sempre più la sensazione di non essere rappresentati.

Matteo Ramerini ha detto...

Onorevole Mastella, forse potrei condividere con lei lo sdegno per alcuni dei commenti di Grillo, un po' forti forse, anche se simbolici, tuttavia mi rendo conto che pure lei attaca quest'ultimo solo perchè è andato a toccare dei tasti dolenti, e lei come per altri onorevoli, lo attacca, per tutelare la sua posizione...Ovviamente questa è la sensazione che da a me... Cosa dovrei pensare io povero contribuente?? Un solo commento, si rammenti che l'Italia è del popolo e si limiti a tutelare e ad ascoltare il cittadino, senza di noi probabilmente non avreste neppure ragion d'essere, l'intervento di Beppe Grillo è solo un campanello di allarme, per ora, di un paese amareggiato.
Matteo Ramerini

Marco ha detto...

Grillo un delinquente senza cuore?! un ignorante costituzionale?! Grillo è l'unica speranza per questa italia. Noi italiani, popolo sovrano, siamo stanchi di gente come lei. Vogliamo una politca migliore. Si è detto che il movimento formato da grillo è anti-politico. E' meglio precisare che è un movimento ANTI-POLITICI. BASTA! Non ne possiamo più! Di Pietro è una delle poche pecore bianche della politica italiana, tutte le altre sono nere, nerissime!!! Lei compreso.
Saluti
Marco

Maria Grazia ha detto...

Le faccio una domanda sig. Mastella, ma rifletta bene e si immedesimi prima di rispondere.Le chiedo solo questo. Se una delle vittime dell'indulto in questo momento fosse stato lei, perdendo per mano di un delinquente una persona cara, parlerebbe ancora di perdono e pietà allo stesso modo e convinzione? Attendo fiduciosa una risposta....in fondo non l'attacco in questo post...le chiedo solo una risposta.

Maria Grazia

Silvia ha detto...

Su questa questione dei commenti credo abbia perfettamente ragione. Per il resto, mi trovo in quasi totale disaccordo con lei. Ma in fondo democrazia è dissenso......

Daniele Secchie ha detto...

Saluti Mastella,io sono Daniele, volevo solo farti sapere che apprezzo il suo blog e lei personalmete come persona mi sta molto simpatico, quello che è successo in queste ultime settimane sta sconvolgendo l'italia, io di certo non la accuso del volo presidenziale, e di tante altre cose, che trovo irrilevanti ma solo una cosa vedo eccessiva; questo attaccarsi verso l'affermazione fatta da Grillo (Prodi alzheimer)!!! mi da sinceramente l'idea che lei faccia di tutto per trovare un punto dove attaccare il comico. E' evidente che non era un offesa fatta ai malati! Davvero mi lascia esterefatto che un Ministro non possa affrontare un cosi' piccolo contraddittorio! Consiglieremo a Grillo di chiamarlo Prodi-mnemonic! dall'omonimo film.
Saluti Mastella, buon lavoro e mi raccomando faccia un buon lavoro! non dimentichi che noi italiani siamo i suoi datori di lavoro!

Anonimo ha detto...

Credo, sarebbe ora di costruire nuove carceri e assumere nuovi giudici, non trova sig. Ministro?

Mi sembra che in questo paese faccia paura una Giustizia che funzioni.

Giovanni ha detto...

On. Mastella se la aspettava la potenza della rete? Ha visto il motivo vero per cui noi Italiani sembravamo tutti pecoroni anestetizzati? Il controllo dell'informazione: sono anni che ci tenete in "coma farmacologico".... all'improvviso la libera informazione trova una sua via e voi apparite nudi, figure piccole ed egoiste, attaccati vergognosamente al vostro tornaconto, incuranti di rovinare un'intera nazione: non si sente un pò al capolinea? Solo l'onestà paga... e forse da ora (lo dico sottovoce per scaramanzia) vale anche per voi.
Giovanni Bruno

Paolo ha detto...

Caro Mastella scrivo esclusivamente per farle i complimenti per aver capito lo spirito del blog quale strumento di interattività con il popolo! Mi faccia un piacere, la prego, quando vede GENTILONI, lei che può, gli spieghi cosa significa scrivere in un blog probabilmente ancora non ha capito niente. Grazie e buon lavoro.

Sen.Clemente Mastella ha detto...

Cara Anna da Ancona, evidentemente lei legge molto poco.

HaRLoS ha detto...

Salve Ministro.
Mi presento.
Sono un ragazzo sardo di 17 anni, e ora attraverso un'età la quale è prossima alla maggiore età e quindi alla facoltà di esprimere il proprio voto. Sa che le dico? Io ora come ora, non voto nessuno. Non vedo serietà in tutta la classe politica, da quella locale a quella nazionale. Senza nulla togliere al vostro lavoro di politici, ma come fate a prendere tutti questi soldi? E come fate a non rendervi conto che esiste gente che muore di fame? Cioè...cosa ve ne fate dei vostri privilegi?? Tutte le gratuità a cui avete diritto?? Avete mai pensato al lavoro di un contadino, che bene o male sfama molta gente e grazie a lui la gente va avanti? E voi, a parte discutere le leggi (cosa importantissima sia chiaro, la politica è una delle cose più importanti), voi come riuscite a volte ad avere litigi come dei bambini?? Ma dai, Grillo ha ragione! Le persone che ci rappresentano non sono capaci!!
Mi dispiace
non ho fiducia in questa classe politica. Spero solo che prima o poi pensiate a calarvi un pò nei panni di una persona normale...oppure di una persona giovane come me, che non sa più dove andrà a finire!

Fabio G. ha detto...

Mi spiace che si sia risentito a tal punto delle discussioni intraprese su di lei nel blog di Grillo, ma come lei sa, le critiche sono e devono essere costruttive, quindi cerchi di discutere in modo intelligente con chi la critica e si renda superiore. Per ora quello che sta facendo è completamente distruttivo per la sua persona, oramai non si parla più di poche migliaia di persone, ma di centinaia di migliaia, milioni più probabilmente!
Io l'ho votata l'ultima volta eppure sono d'accordo al 100% con Grillo, mi trovo in una situazione alquanto confusa.
FORZA CLEMENTE, tiri fuori il cittadino che è in lei, la in fondo in fondo e porga la mano a Grillo e alle sue cause.